QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione

logo

  • foto-57_JPG
  • foto-58_jpg
  • foto-59_jpg
  • foto-60_jpg
  • foto-61_jpg
  • foto-62_jpg

 

Il corso di studi Tecnico delle Biotecnologie sanitarie  è   un’articolazione del diploma in Chimica, Materiali e Biotecnologie, che consente l’acquisizione di una solida formazione. Nell’articolazione “Biotecnologie sanitarie” vengono identificate, acquisite e approfondite le competenze relative alle metodiche per la caratterizzazione dei sistemi biochimici, biologici, microbiologici e anatomici e all’uso delle principali tecnologie sanitarie nel campo biomedicale, farmaceutico e alimentare, al fine di identificare i fattori di rischio e causali di patologie e applicare studi epidemiologici, contribuendo alla promozione della salute personale e collettiva.

Il diplomato in Biotecnologie sanitarie potrà lavorare come tecnico nei laboratori di analisi privati e pubblici che si occupano di analisi chimico-biologiche e di controlli igienico-sanitari e svolgere mansioni di ricerca, analisi e controllo-qualità nei reparti di sviluppo del processo e del prodotto nelle industrie in ambito chimico, merceologico, biologico, farmaceutico, agro-alimentare, biotecnologico e microbiologico.

Materie di indirizzo e contenuti:

Chimica analitica e strumentale (principali tecniche di analisi chimica classica e strumentale) – Chimica organica e biochimica (Chimica del carbonio e molecole della vita) – Biologia, microbiologia e controllo sanitario – Igiene, anatomia, fisiologia e patologia – Legislazione sanitaria.

Metodologia di apprendimento

Di tipo laboratoriale: le materie di indirizzo sono caratterizzate da un programma teorico accompagnato da ore di pratica di laboratorio. Si prevedono contatti con le aziende Agroalimentari, Chimiche e Farmaceutiche del territorio con la possibilità di effettuare stage durante l’anno scolastico (dal terzo anno in poi).

Profilo in uscita del diplomato

Possiede competenze specifiche nel campo dei materiali, delle analisi chimiche, biologiche e microbiologiche acquisite attraverso le numerose ore di laboratorio svolte con docenti tecnico pratici e teorici in compresenza. Possiede competenze nei processi di produzione in relazione alle esigenze delle realtà territoriali; ha competenze negli ambiti chimico merceologico biologico farmaceutico e nel settore della prevenzione e gestione delle situazioni a rischio ambientale e sanitario.

Ciò comporta la possibilità per il diplomato di entrare nel mondo del lavoro (laboratori di analisi chimico-biologiche e di controllo igienico-sanitario; aziende in cui inserirsi nei processi di produzione, di gestione e controllo dei processi, di sviluppo del processo e del prodotto in ambiti chimico, merceologico, biologico farmaceutico, microbiologico e biotecnologico).

Al termine del percorso tecnico il/la Diplomato/a avrà accesso a tutti i percorsi universitari e ai corsi di formazione tecnica superiore IFTS e ITS, oppure potrà inserirsi nel mondo del lavoro direttamente o attraverso i percorsi di studio e di lavoro per l’accesso agli albi delle professioni tecniche.

Il diplomato può proseguire gli studi avendo accesso a tutte le facoltà universitarie, ma particolarmente adatte sono quelle a carattere sanitario, biologico (Medicina, Scienze biologiche, Scienze infermieristiche, Ostetricia, Biotecnologie, Veterinaria, Agraria, Farmacia, Erboristeria, ….) in cui si trova avvantaggiato avendo già affrontato lo studio di discipline sconosciute agli studenti di altri indirizzi scolastici.

Orario e piano degli studi

L’orario annuale delle attività e degli insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti è di 1089 ore il I anno, corrispondenti a 33 ore medie settimanali; di 1056 ore nel II anno,  corrispondenti a 32 ore medie settimanali, e di 1056 ore nel secondo biennio e nel quinto anno, corrispondenti a 32 ore medie settimanali

 

    Attività e insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti

       Ore medie settimanali

1° biennio

          1089 ore annuali (I Anno)

          1056 ore annuali (II Anno)

         33 ore I Anno

         32 ore II Anno

2° biennio

          1056 ore annuali

         32 ore

5° anno

          1056  ore annuali

         32 ore

 

QUADRO ORARIO ISTITUTO TECNICO DELLE BIOTECNOLOGIE SANITARIE


 

TECNICO DELLE BIOTECNOLOGIE SANITARIE

 

Ore settimanali

 

I Biennio

II Biennio

V Anno 

Discipline

I

II

III

IV

V

AREA COMUNE

Lingua e Lett.  Italiana

4

4

4

4

4

Lingua inglese

3

3

3

3

3

Matematica

4

4

3

3

3

Storia, Cittadinanza e Costituzione

2

2

2

2

2

Diritto ed economia

2

2

-

-

-

Geografia

1

-

-

-

-

Scienze Motorie e Sportive

2

2

2

2

2

Religione/Alternat.

1

1

1

1

1

Scienze integrate (Scienze della terra e Biologia)

2

2

-

-

-

Totale ore settimanali area comune

21

20

15

15

15

AREA DI INDIRIZZO

Scienze integrate (Fisica)

3(1)

3(1)

-

-

-

Scienze integrate (Chimica)

3(1)

3(1)

-

-

-

Tecnologie dell’informazione e della comunicazione

3(2)

-

-

-

-

Scienze e tecnologie applicate

 

3

-

-

-

Tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica

3(1)

3(1)

-

-

-

Complementi di matematica

-

-

1

1

-

Chimica analitica e strumentale

-

-

3(2)

3(2)

-

Chimica organica e biochimica

 

--

3(2)

3(2)

4(3)

Igiene, Anatomia, Fisiologia, Patologia

   

6(2)

6(3)

6(4)

Biologia, Microbiologia e tecnologie di controllo sanitario

   

4(2)

4(2)

4(3)

Legislazione sanitaria

       

3

Totale ore settimanali di indirizzo

12

12

17

17

17

Totale  ore settimanali

33

32

32

32

32

 

* Le ore indicate con asterisco sono riferite alle attività di laboratorio che prevedono la compresenza degli insegnanti tecnico-pratici. Le istituzioni scolastiche, nell’ambito della loro autonomia didattica e organizzativa, programmano le ore di compresenza nell’ambito del primo biennio e del complessivo triennio sulla base del relativo monte-ore.

 NB: All’ultimo anno è prevista per tutti gli studenti l’insegnamento, in lingua straniera, di una disciplina non linguistica (CLIL) compresa nell’area delle attività e degli insegnamenti obbligatori o nell’area degli insegnamenti attivabili dalle istituzioni scolastiche nei limiti del contingente di organico ad esse annualmente assegnato

 

 

 

 

 

AREA AZIONI IIS FEDERICO II

In primo piano